Investire in obbligazioni: vantaggi e svantaggi


Cos’è precisamente un’obbligazione? Capiamo ora la natura e le caratteristiche principali così da percepire i vantaggi e gli svantaggi

Tempo di lettura: 6 minuti



Le obbligazioni sono uno degli strumenti di investimento più diffusi in Italia e al mondo. Anche in Italia, investire in obbligazioni è una delle scelte principali degli investitori.

Ma cos’è precisamente un’obbligazione? Solo capendo la natura e le caratteristiche dello strumento possiamo comprendere vantaggi e svantaggi.

Investire in obbligazioni conviene?

Investire in obbligazioni conviene

Un’obbligazione è di fatto un finanziamento fatto ad un terzo. Questo terzo può essere lo stato e in questo caso parleremo di titoli di stato, oppure un’impresa e allora parleremo di obbligazioni corporate.

Questo finanziamento ha una durata generalmente precisa e durante la vita del prestito si incassano gli interessi. Questi interessi possono essere fissi e immutabili e allora parleremo di obbligazioni a tasso fisso, oppure possono essere variabili e legati a parametri specifici. In questo secondo caso, si parlerà di obbligazioni a tasso variabile.

Esiste poi una tipologia di obbligazioni chiamate “zero coupon” che non pagano gli interessi ma vengono sottoscritti ad un prezzo inferiore a quello di rimborso. In questo caso l’interesse è dato dalla differenza tra valore di rimborso e prezzo di sottoscrizione o acquisto.

Ogni tipologia di obbligazione ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. Oggi parleremo di titoli obbligazionari a tasso fisso, che sono quelli più diffusi.

LEGGI ANCHE: Investire in borsa con gli ETF?

Obbligazioni a tasso fisso: vantaggi e svantaggi

Le obbligazioni a tasso fisso hanno come principale vantaggio quello della sicurezza e della prevedibilità dei flussi e dei rendimenti.

Un’obbligazione del valore nominale di 10.000 euro a tasso fisso 5% della durata di 10 anni ti rimborsa a scadenza 10.000 euro e durante la vita del prestito ti paga ogni anno 500 euro lordi. Non c’è altro da sapere, è tutto chiaro, prevedibile e deciso in anticipo.

Ovviamente, durante la vita del prestito i mercati cambiano ed evolvono. Se i tassi di mercato salgono al 7%, ad esempio, tu incasserai sulla tua obbligazione sempre il 5%, mentre chi compra le nuove obbligazioni incasserà il 7%. Quindi, tu guadagnerai di meno e se vorrai vendere la tua obbligazione di sicuro il prezzo di mercato sarà più basso.

Ovviamente, se i tassi scendono succede l’esatto contrario e ne guadagnerai.

In altri termini, tutto è prevedibile, è vero, ma solo fino a che porterai il titolo a scadenza. Se vorrai vendere prima, il prezzo sarà influenzato inevitabilmente dalle condizioni di mercato.

Detto questo, c’è comunque da dire che difficilmente le obbligazioni a tasso fisso subiscono dai mercati la stessa volatilità delle azioni. Sui titoli azionari anche primari non è raro avere oscillazioni fino al 15%-20%. Nei momenti peggiori, anche del 50%. Sulle obbligazioni ad alto rating, invece, è difficile avere oscillazioni così ampie. Inoltre, più passa il tempo e più questi titoli si avvicinano alla scadenza e la loro volatilità scende.

Una cosa da tenere in considerazione su questi titoli è il rischio emittente. Chi emette l’obbligazione potrebbe trovarsi in difficoltà finanziaria e non essere in grado di rimborsare tutto o parte del prestito a scadenza. Su titoli di stato primari questa eventualità è piuttosto remota, ma comunque negli ultimi anni una problematica di questo tipo è successa su Argentina e Grecia.

Quando però ci spostiamo su titoli societari, i default sono più frequenti. Ricordiamo Enron, Parmalat, ma anche altri titoli. C’è comunque da dire che nel momento in cui il rating dell’obbligazione è sopra il livello A, il default diventa piuttosto improbabile.

Investire in obbligazioni a tasso fisso: VANTAGGI

Ricapitolando, investire in obbligazioni a tasso fisso presenta vantaggi e svantaggi. Ecco di seguito un sommario:

  • Prevedibilità dei flussi di interesse.
  • Certezza del rimborso del capitale investito se portato a scadenza.
  • Volatilità minore delle azioni.
  • Classe di investimento ideale per preservare il capitale.

Investire in obbligazioni a tasso fisso: SVANTAGGI

  • Possibilità di guadagno limitata.
  • Rischio di default dell’emittente comunque presente.
  • Vulnerabilità all’andamento dei tassi di mercato.

Investire in obbligazioni a tasso fisso è comunque importante per ogni portafoglio, in particolare se il tuo obiettivo è di preservare il capitale e avere poca volatilità.

Clicca su Mi piace!


Categoria

Investimenti


Scopri nel video come gestire al meglio il tuo studio legale

La registrazione è stata effettuata, a breve verrà verificata dallo staff.

Riceverai l'email di accesso da cui potrai scaricare LEGALDESK.

Ora verrai rediretto alla home page.