Lo stato dell’arte del PCT – dati DGSIA del 31 maggio 2017


Il report stilato, afferma che da giugno 2016 a maggio 2017, sono stati ricevuti 8.391.182 atti con una crescita del 9% nel deposito telematico

Tempo di lettura: 2 minuti



Lo stato dell'arte del PCT – dati DGSIA del 31 maggio 2017

Il dipartimento dell'organizzazione Giudiziaria, del personale e dei Servizi Direzione generale per i sistemi informativi autorizzati, ha stilato lo “Stato dell'arte” relativo al Processo Civile Telematico in data 31 Maggio 2017. Da quest’ultimo report, i dati sono positivi ed il successo e la fiducia riposta dagli avvocati e dai magistrati sul Processo Civile Telematico continua a crescere.

Dati PCT 2017

Depositi telematici

Il report stilato, afferma che da giugno 2016 a maggio 2017, sono stati ricevuti 8.391.182 atti di cui 430.554 ricorsi per decreto ingiuntivo, 6.443.204 atti end-procedimentali e 1.517.424 atti introduttivi. Una crescita del 9% si è avuta anche nel deposito telematico da parte di avvocati e professionisti, registrando un calo nel mese di agosto (ove c’è la sospensione feriale dei termini) ed un picco nei mesi di marzo e maggio 2017.

Pubblici elenchi gestiti dal Ministero della Giustizia

È cresciuta, inoltre, l'iscrizione di Avvocati e Pubbliche amministrazioni all'interno dei registri generali degli indirizzi elettronici: il totale degli avvocati iscritti sono 255.294, di cui 239.516 con indirizzi PEC (pari al 94% del totale). La crescita si ravvisa anche nei confronti delle Pubbliche amministrazioni, ove vi sono 931 amministrazioni iscritte di cui 582 con indirizzi PEC (pari al 63% del totale).

Provvedimenti nativi digitali depositati dai magistrati:

Anche i provvedimenti depositati telematicamente dai magistrati, sono cresciuti. Da giugno 2016 a maggio 2017, si sono registrati depositi di 4.429.490 atti di cui 1.377.059 verbali di udienza, 406.179 decreti ingiuntivi e 289.268 sentenze. La crescita, nel report di maggio, si è attestata intorno l'8% con un calo nel mese di agosto 2016 (ove c’è la sospensione feriale dei termini) ed un picco nei mesi di marzo e maggio 2017.

Decreti ingiuntivi telematici:

Non si ravvisa un indice positivo per quanto attiene al deposito di decreti ingiuntivi telematici. Analizzando i distretti campione, si ravvisa che le corti più piccole, come Ancona e Catania hanno avuto un incremento del 9%, mentre le Corti più grandi, come Milano, Roma e Napoli, hanno avuto un calo rispettivamente del 32%, 41% e 50%.

Comunicazioni telematiche:

Un ottimo risultato si è registrato dalle comunicazioni telematiche effettuate, che hanno portato ad un risparmio di circa 66 milioni di euro, calcolate sul costo medio stimato di € 7,00 per comunicazione, tramite ufficiale giudiziario. Sono state depositate da giugno 2016 a maggio 2017 19.054.105 comunicazioni telematiche, con una media di 1.700.000 al mese.

Consultazioni on-line dati e fascicolo

Crescita esponenziale si è avuta con la consultazione online di dati e fascicoli telematici. l'utilizzo di gestionali per lo studio legale come LEGALDESK e l'accesso diretto alla piattaforma polisweb, ha registrato preso le corti di appello, tribunali ed uffici del giudice di pace, ben 10.000.000 di accesso al giorno.

I dati riportati dal DGSIA del 31 Maggio 2017, dimostrano come sia esponenzialmente cresciuta la fiducia da parte di avvocati e magistrati sul Processo Civile Telematico. Sono ormai passati 3 anni e numerosi sono i passi avanti compiuti.

A riprova di quanto detto, emblematico è l'avvenimento accaduto al tribunale di Napoli giovedì 6 Luglio 2017. Un allagamento ha mandato in tilt i server del Coordinamento interdistrettuale per i sistemi informativi automatizzati (Cisia), paralizzando l'intero apparato giudiziario del sud.

Tale allagamento ha obbligato gli avvocati a ricorrere al deposito cartaceo degli atti processuali ed endo processuali, paralizzando, di fatto, gli uffici del Tribunale e facendo, anche se per pochi giorni, rimpiangere le comodità del Processo Civile Telematico.


Scopri nel video come gestire al meglio il tuo studio legale


La registrazione è stata effettuata, a breve verrà verificata dallo staff.

Riceverai l'email di accesso da cui potrai scaricare LEGALDESK.

Ora verrai rediretto alla home page.