Polisweb: cos'è e come funziona, la guida definitiva


Cosa devi sapere per poterlo usare al meglio? Come usare al meglio il sistema del Ministero della Giustizia grazie al quale si consultano i dati stando comodamente seduti nel tuo studio

Tempo di lettura: 4 minuti



La tecnologia fa passi da gigante, ma non tutti riescono a starle dietro. Forse sarà capitato anche a te di dover dare una mano a un tuo collega che non masticava troppa informatica, o forse davanti alla richiesta di aiuto, per esempio su come si utilizza il Polisweb, anche tu ti sei trovato un po’ spiazzato, hai abbozzato un sorriso di sbieco e hai fatto di “sì” con la testa, ma aggiungendo che ora eri troppo impegnato, sai un appuntamento in studio, di quelli che se fai tardi diventa davvero un problema, e così, con la scusa pronta, hai mollato il tuo collega col suo grande punto interrogativo a fargli compagnia.

Polisweb cosa devi sapere per poterlo usare

Avvocato mediatore

Una volta tornato a casa, la prima cosa nella quale ti sei impegnato è stata quella di scoprire tutte le funzioni del Polisweb perché non puoi essere un avvocato al passo con i tempi se hai solo annusato il profumo della tecnologia grazie al tuo smartphone, ma non ti sei mai preoccupato di utilizzare questa tecnologia per migliorare la qualità del tuo lavoro e per ottimizzarlo.

Quindi tornando al Polisweb, in poche parole come lo si può descriver a un collega poco amante del digitale? Bene, il Polisweb è un sistema del Ministero della Giustizia grazie al quale tu e i tuoi colleghi potete consultare diversi dati stando comodamente seduti nel vostro studio. Ti ricordi che solo fino a qualche anno fa i neolaureati o i tirocinanti venivano inviati come piccioni viaggiatori da una Cancelleria all’altra per depositare o ritirare pratiche? Ecco, grazie al Polisweb i poveri tirocinanti potranno restare in studio e magari imparare qualcosa invece di essere mandati in giro per la città a sbrigare commissioni.

Il Polisweb si suddivide in ulteriori sezioni che ti facilitano ancora di più la consultazione dei dati o dei documenti di tuo interesse. Le sezioni sono:

  • SICID, per il contenzioso Civile, Volontaria Giurisdizione e Lavoro
  • SIECIC, Esecuzioni Civili e Procedure Concorsuali
  • SIGIP, procedimenti del Giudice di Pace

Questi sistemi possono essere consultati mediante i Punti d’Accesso, ovvero quelle applicazioni il cui compito è quello di riconoscere il soggetto che dispone dell’abilitazione all’accesso stesso, quindi nello specifico stiamo parlando di tutti quegli avvocati che si sono registrati al servizio e che dunque dispongono di firma digitale e di certificato di autenticazione per potersi collegare al Polisweb.

Cosa puoi fare col Polisweb

Col Polisweb puoi essere sempre aggiornato mediante il web su tutte quelle che sono le informazioni che riguardano i tuoi procedimenti in atto, oppure, se non hai procedimenti in atto, puoi venire a conoscenza del numero di Registro Generale, così come dell’assegnazione della tua causa al giudice istruttore e alla sezione, e anche di un eventuale differimento della stessa.

Con LEGALDESK si possono quindi visionare i registri delle Procedure concorsuali, del Contenzioso Civile, del Lavoro, della Volontaria giurisdizione e delle Esecuzioni Civili.

Il Processo Civile Telematico

Quando parliamo di Processo Civile Telematico, PCT, non stiamo parlando proprio di un’invenzione di ieri. Questo servizio in realtà doveva già essere in utilizzo da diversi anni, ma si sa le cose come vanno, e quindi è inutile fare sterili polemiche. Sappiamo quindi che il Processo Civile Telematico è l’insieme di tutte quelle attività processuali che lasciano quindi la carta stampata per spostarsi sul web. Tutte le pratiche inerenti il Processo Civile Telematico quindi possono essere facilmente gestite semplicemente da un device elettronico, che sia uno smartphone o un PC, ma purché si sia abilitati al servizio che consente di gestire tali pratiche.

E qui ritorniamo appunto ai Punti d’accesso. In principio si potevano solamente consultare i dati della cause, mediante il Polisweb che è quindi una copia dei dati cartacei custoditi nelle Cancellerie dei Tribunali e delle Corti d’Appello. Quindi quella che si consulta, poiché i dati venivano aggiornati in modo asincrono, non era altro che una replica realizzata dal Punto d’Accesso, la struttura informatica preposta a tale scopo. I Punti d’accesso erano dunque gestiti dall’Ordine che si affidava sovente a una società esterna in accordo con il Ministero.

Il PdA pertanto può essere considerato come uno strumento che consente la visione e la consultazione del fascicolo processuale. Il primo Punto d’Accesso è stato quello del portale pst.Giustizia.it ma oggi ci sono diversi Punti d’Accesso, sia pubblici che privati. Tra questi è incluso anche LEGALDESK nell’elenco del Ministero della Giustizia.

Non tutti i PdA ti permettono di lavorare al meglio

Ci sono diversi Punti d’Accesso che offrono una prova gratuita per un certo periodo di tempo, ma ce ne sono diversi anche gratuiti. Però c’è un però. Alcuni non sono esattamente funzionali, non hanno un'interfaccia intuitiva e rischiano di farti perdere molto tempo, quindi devi per forza scegliere bene i tuoi strumenti. Oggi la concorrenza è molto alta a causa del numero sempre maggiore di avvocati nel nostro Paese, quindi se non lavori al meglio delle tue possibilità rischi di essere fuori mercato.

Un passo falso e il tuo collega, magari bravo quanto o meno di te, ma che utilizza gli strumenti giusti, ti dà il ben servito e ti soffia i clienti. Lavorare con gli strumenti giusti è importante e significa che devi sceglierli con molta cura. Un gestionale per studi legali come LEGALDESK ti permette di utilizzare diversi servizi come l’agenda e la PEC e farti risparmiare tantissimo tempo organizzando il tuo lavoro in modo efficiente. Importare e consultare i documenti del Polisweb tramite LEGALDESK è davvero facile, grazie a un’interfaccia intuitivo e al potente software.

Puoi risparmiare molto tempo, ma anche molto stress, dato che girare in auto per la città per consultare un documento in Cancelleria non è il massimo, soprattutto durante certe ore dove il traffico è davvero intenso. Con il tempo risparmiato potrai ricevere un nuovo cliente nel tuo studio e questo significa che potrai essere sempre in vantaggio rispetto ai tuoi colleghi che invece, magari per risparmiare, hanno scelto un gestionale poco funzionale.

Approfitta del vantaggio che ti dà LEGALDESK, richiedi una demo gratuita e scopri come renderti la vita più facile.

Scopri nel video come gestire al meglio il tuo studio legale


La registrazione è stata effettuata, a breve verrà verificata dallo staff.

Riceverai l'email di accesso da cui potrai scaricare LEGALDESK.

Ora verrai rediretto alla home page.