Deposito telematico CTU: come attraverso il Processo Civile Telematico


La guida definitiva per depositare la CTU attraverso il PCT e le eventuali controdeduzioni CTU

Tempo di lettura: 2 minuti



Breve guida al deposito della CTU attraverso il Processo Civile Telematico

Prima di scendere più nel dettaglio e di capire come fare per depositare la CTU è necessario capire a cosa si fa riferimento quando si parla di Processo Civile Telematico.

Per consentirti di capire cosa è il PCT, dunque, ti invito a leggere con particolare attenzione la seguente premessa che potrà rivelarsi utile nel caso in cui dovrai avere a che fare con tale procedimento.

In sostanza, si dice telematico un processo in cui tutte le attività che fino a non molto tempo fa veniva svolte su carta adesso vengono realizzate da remoto. Come è facile intuire, per dare seguito a queste attività si deve essere in possesso di particolari strumenti informatici.

Attraverso un processo telematico si ha la possibilità di consultare online tutti i documenti dello stesso, comunicare via web con gli uffici e pagare on line il cosiddetto contributo unificato.

Ovviamente, per poter depositare ogni genere di atto o documento bisogna redigerli tenendo conto di quanto stabilito pena la non validità degli stessi.

Vediamo, dunque, come fare a depositare la CTU e quali sono gli step da non dimenticare.

CTU e processo telematico: ecco cosa serve

La prima cosa di cui devi tenere conto riguarda il fatto che per procedere al deposito della CTU devi dotarti della cosiddetta firma digitale.

A tale riguardo, puoi scegliere se attivarla tramite Aruba o Inforcert o rivolgerti direttamente alla Camera di commercio.

Per effettuare il deposito CTU in maniera regolare dovrai depositare la CTU con le controdeduzioni CTU e con la relazione con le valutazioni sulle controdeduzioni.

Le relazioni dovranno essere inviate via PEC in cancelleria.

Come detto in precedenza, quindi, si deve essere in possesso della firma digitale e del relativo kit grazie al quale si avrà la possibilità di generare la cosiddetta busta telematica CTU che non è altro che uno strumento informatico che consente di garantire la massima riservatezza in riferimento alla documentazione inviata.

Depositare CTU: istruzioni per l’uso

Per depositare la CTU, in primo luogo devi importare la pratica dal Polisweb, inserendo solo il tribunale, quindi inserire la relazione nella pratica importata, rigorosamente in formato PDF cosiddetto nativo.

Ciò vuol dire che non verranno accettate scansioni.

A questo punto, devi procedere con l’inserimento dei dati che ti vengono richiesti

Quindi non ti rimane altro da fare che premere su Firma e invia!

In merito all’invio, è necessario fare alcune precisazioni.

La busta telematica CTU, non può essere più grande di 30 Mb, il formato HTML non è accettato e la PEC del mittente deve essere presente nel registro cosiddetto REGINDE.

Tali informazioni sono importantissime per evitare di dover fare i conti con errori di vario genere che potrebbero inficiare il deposito CTU e, addirittura, renderlo nullo. A seguito dell’invio, riceverai una notifica sia per la consegna che per l’accettazione. Nel caso in cui non dovessi riceverla, ti converrà contattare direttamente la cancelleria al fine di verificare quanto accaduto. Inoltre, ti verrà comunicato anche l’esito dei controlli automatici relativi al deposito CTU in questione. All’interno di questa comunicazione troverai un codice cosiddetto esito che ti darà conferma dell’accettazione.

Un consiglio molto utile di cui dovresti tenere conto è quello di depositare anche una copia di cortesia che non è altro che la versione cartacea di tutti i documenti. In questo modo, potrai assicurarti che i documenti non vadano persi e, soprattutto, che non sopraggiungano problematiche di vario genere in riferimento all’invio telematico CTU della documentazione.

Con LEGALDESK i passaggi descritti si effettuano in pochissimi minuti e se hai bisogno puoi contattare l'assistenza che da remoto ti aiuta a fare il deposito.

Riassunto

Facciamo il riepilogo dei passaggi:

  1. importa la pratica dal Polisweb con LEGALDESK
  2. scegli il file PDF della relazione, non scansionato
  3. verifica di aver inserito la chiave USB di firma digitale
  4. premi Firma e invia e LEGALDESK fa tutto in automatico

Scopri nel video come gestire al meglio il tuo studio legale


La registrazione è stata effettuata, a breve verrà verificata dallo staff.

Riceverai l'email di accesso da cui potrai scaricare LEGALDESK.

Ora verrai rediretto alla home page.