Avvocato, vinci la concorrenza con i video online


Se fino a non molto tempo fa quello dell’avvocato era un mestiere che doveva essere svolto mantenendo un contatto pressoché diretto con gli assistiti, oggi si ha la possibilità di mettersi in contatto con i propri clienti anche utilizzando le moderne tecnologie

Quella dell’avvocato è una delle figure professionali più ricercate. Non è affatto raro, infatti, dover fare i conti con problematiche di vario genere per le quali è necessario rivolgersi, appunto, ad un legale. Quello tra legale ed assistito, com’è noto. È un rapporto basato esclusivamente sulla fiducia.

Ogni assistito, infatti, deve potersi fidare in tutto e per tutto del proprio legale al fine di consentirgli di svolgere il proprio mestiere nel migliore dei modi.

Se, però, fino a non molto tempo fa quello dell’avvocato era un mestiere che doveva essere svolto mantenendo un contatto pressoché diretto con gli assistiti, oggi si ha la possibilità di mettersi in contatto con i propri clienti anche utilizzando le moderne tecnologie.

Tra l’altro, proprio nel nuove tecnologie hanno la possibilità di trasformarsi in uno strumento perfetto per riuscire a battere la concorrenza. Basta, ad esempio, qualche semplice video online per riuscire ad accaparrarsi clienti in maniera semplice e veloce.

Ma vediamo di scendere più nel dettaglio e di capire come fare per sfruttare al meglio le nuove tecnologie per sbaragliare la concorrenza.

Video online: avvocati 2.0

Video online: avvocati 2.0

Se hai intenzione di battere i tuoi colleghi e di riuscire a fidelizzare i tupi clienti, senza alcun dubbio devi rivolgere le tua attenzione alle nuove tecnologie.

Come accennato in precedenza, proprio le nuove tecnologie rappresentano una novità a dir poco cruciale nel mondo della libera professione e, più nello specifico, in quello delle professioni legali.

Per comprenderne la portata, basti pensare al fatto che non sempre ci si rivolge ad un avvocato per farsi difendere in una causa civile o penale.

Alle volte, ad esempio, si ha solo necessità di una consulenza. A tale riguardo, è molto utile sottolineare il fatto che le consulenze possono essere effettuate anche direttamente online e non necessariamente in real time.

Ti basterà, ad esempio, registrare una serie di video in cui affronterai tutti i temi più importanti di una specifica materia e il gioco sarà fatto. Un aspetto che non deve essere affatto trascurato riguarda gli aspetti comunicativi di questi video.

La brevità e, di sicuro, uno degli aspetti che non devono essere assolutamente trascurati. Ogni video, dunque, deve essere conciso e, soprattutto, diretto e ricco di esempi.

Guardando le clip in questione, i potenziali clienti devono avere la possibilità di chiarire nella propria mente alcuni degli aspetti più importanti di una specifica questione.

Attenzione, però: nelle clip non di deve dire mai troppo né troppo poco.

La cosa migliore è quella di fornire alcune informazioni di massima senza, però, scendere troppo nel dettaglio. In questo modo, i potenziali clienti dovranno necessariamente recarsi presso lo studio del legale al fine di comprendere meglio i confini della questione che intendono approfondire.

LEGGI ANCHE: I video sono uno strumento utile per un avvocato?

Avvocati online: come diffondere i video in rete

Nell’epoca in cui la comunicazione conta più di ogni altra cosa, un avvocato che ha deciso di fare concorrenza ai propri colleghi a colpi di video non deve fare altro che prendere in seria considerazione l’ipotesi di dare seguito ad una puntuale strategia di condivisione.

Per prima cosa, dovrà, ad esempio, aprire un sito internet in cui procedere con il caricamento dei vari file video.

Com’è noto, però, al tempo dei social i siti internet non bastano più. Per tale ragione, sarà opportuno procedere con l’apertura di un canale Youtube, di un profilo Facebook, Instagram e Twitter e di un profilo professionale sui Linkedin. Solo in questo modo, sarà finalmente possibile esistere sul web.

Tutto però, non è così semplice come sembra e, soprattutto, non è sufficiente limitarsi all’apertura di questi profili. I vari contenuti, infatti, dovranno essere pubblicati tenendo conto sia del pubblico di riferimento che delle specifiche caratteristiche dello strumento utilizzato.

Inoltre, si potrà cercare di sfruttare al massimo il meccanismo dell’inserimento dei link. In questo modo, riuscire a caricare uno specifico link in un post accattivante e incuriosente sarà un vero e proprio gioco da ragazzi.

Insomma, per battere la concorrenza il vero segreto è quello di riuscire a sfruttare al meglio i canali social senza, però, esagerare.

In buona sostanza, bisogna riuscire a dare ai potenziali clienti esattamente ciò che si aspettano dal professionista del settore legale al quale hanno intenzione di rivolgersi per risolvere un problema più o meno complesso o, molto più semplicemente per richiedere una consulenza su un tema di varia natura in merito alla quale è fondamentale l’intervento di un esperto del settore.

Strategie per creare un video online

Strategie per creare un video online

Senza alcun dubbio, tutti gli avvocati che decidono di avventurarsi nel mondo del web e di farsi conoscere anche attraverso i canali social devono tener conto di alcune indicazioni a dir poco cruciali.

I video, ad esempio, devono essere confezionati tenendo conto di alcune variabili molto importanti. Basti pensare al fatto che un utente che va alla ricerca di materiale di natura legale ha estrema necessità di immediatezza.

Per tale ragione, se hai deciso di cimentarti nella registrazione devi assolutamente cercare di essere il più possibile immediato e diretto. Un altro accorgimento di cui tenere conto riguarda, poi, il fatto che devi cercare di dare del tu all’utente.

In questo modo, chi guarderà il video si sentirà direttamente coinvolto e, soprattutto, avrà la sensazione di potersi fidare di te. Ovviamente, a fare la differenza sono, poi, i contenuti. La forma, infatti, deve andare di pari passo con la sostanza.

Tutte le informazioni che fornirai nel video dovranno essere il più possibile puntuali. Gli utenti in rete hanno la possibilità di comparare le informazioni e, pertanto, bisogna assolutamente evitare di fare errori più o meno macroscopici.

Al termine di ogni video, poi, dovrai fornire tutte le informazioni di contatto. Questi informazioni sono quelle più importanti poiché consentono all’utente di potersi mettere in contatto con te in maniera rapida e molto semplice.

Agganciare il contatto è facile: la chiave di volta consiste nell’infondere fiducia senza, però, fornire in maniera esplicita tutte le informazioni necessarie per fare chiarezza su una determinata questione.

Social network: come metterli in sinergia

Hai deciso di fare concorrenza ai tuoi colleghi attraverso i video online?

Come detto in precedenza, dovrai aprire vari profili social. Per prima cosa, dovrai aprire un canale Youtube. Questo canale rappresenterà il tuo spazio virtuale e dovrà essere curato nei minimi dettagli, a partire dal logo utilizzato, dalla copertina e dalle descrizioni dei singoli video.

Tutto deve essere immediato e, soprattutto, chiaro. Anche il titolo del video deve essere facilmente comprensibile e, soprattutto, social.

Quando si parla di titoli social si intende una stringa di testo che consente al video di essere facilmente riconoscibile anche sui social. Ciò molto semplicemente perché, dopo aver caricato il tuo video su Youtube dovrai procedere con il caricamento dello stesso anche sulla tua pagina Facebook e sui Twitter.

In questo modo, avrai la possibilità di aumentare in maniera sensibile le visualizzazioni e di ottenere un riscontro potenzialmente positivo.

Per quanto riguarda Instagram, invece, la soluzione deve essere decisamente molto diversa.

In questo caso, infatti, si ha a che fare con un social che punta tutto sulle foto.

Per riuscire ad attirare l’attenzione degli utenti, dunque, non dovrai fare altro che scattare qualche foto il più possibile pertinente o che, in qualche modo, richiami il tema affrontato nel video. Nel post, poi, oltre ad un breve testo introduttivo, dovrai inserire il link del video al fine di consentire agli utenti di visualizzarlo in maniera rapida.

Insomma, come avrai intuito, la cosa migliore da fare è quella di riuscire a stabilire un rapporto empatico con gli utenti in modo tale da calamitare la loro attenzione.

Un ultimo consiglio di cui tenere conto riguarda, infine, la possibilità di interagire con gli utenti. In genere, infatti, i potenziali clienti hanno l’abitudine di porre domande sia commentando i post che direttamente i video.

Non mancano, poi, i commenti direttamente postati al di sotto del video di Youtube. In entrambi i casi, dovrai dedicare un po’ del tuo tempo a rispondere ai messaggi in questione. Così facendo, potrai sia rendere più visibile il video che acquisire una fiducia sempre crescente degli utenti.

Medesimo discorso vale anche per i messaggi privati. Nel caso in cui, quindi, qualche utente dovesse inoltrare qualche richiesta specifica relativa al video, dovrai cercare di rispondere in tempo reale o, comunque, non con troppo ritardo, invitando l’utente a rivolgersi al tuo studio.

A questo punto, i video online per te non hanno più segreti. Non ti resta altro da fare che individuare qualche tema di cui parlare e cimentarti nelle riprese. Proprio riguardo alle riprese, però, vale la pena fare una riflessione approfondita.

Ogni genere di prodotto video, infatti, deve essere curato nei dettagli al fine di fare buona impressione sugli utenti. Per questo motivo, nulla deve essere lasciato al caso.

LEGGI ANCHE: Assistenza legale online, possibile servizio on demand?

Avvocati online e montaggio dei video: consigli

Se ti sta chiedendo come realizzare un video professionale da caricare online devi, per prima cosa, tranquillizzarti. Tutto, infatti, è molto più semplice di come sembra.

Di sicuro, la soluzione migliore è quella di affidarsi ad un professionista del settore in grado di occuparsi sia della fase di registrazione che del montaggio. In questo modo, la resa sarà garantita e l’impegno da parte tua sarà ridotto al minimo.

Affidarsi ad un video-maker, però, significa dover mettere in preventivo una spesa niente affatto indifferente soprattutto se hai intenzione di produrre un numero cospicuo di video.

In alternativa, hai la possibilità di optare per il fai-da-te che, tra le altre cose, ai tempi degli smartphone non è affatto una soluzione da scartare. Con un semplice smartphone, infatti, avrai la possibilità di registrare un video in alta qualità e, addirittura, di editarlo in maniera semplice e rapida, senza avere competenze specifiche in fatto di nuove tecnologie.

Con una semplice applicazione o, in alternativa, con un software da installare sul tuo pc avrai la possibilità di tagliare, sfumare e inserire ogni genere di testo sul tuo video senza dover ricorrere all’aiuto di esperti del settore.

Nel caso in cui dovessi optare per il fai-da-te, è bene che tu tenga a mente il fatto che tutti i video dovrebbero mantenere il medesimo format.

In buona sostanza, la lunghezza dovrà essere, in linea di massima, la stessa come, del resto, dovrà essere anche la struttura del video. Questo già di per sé rappresenta un importante segno di professionalità pur non trattandosi di un video girato da un video-maker professionista.

Come avrai avuto modo di capire, tutto è molto più semplice di quanto sembri e, pertanto, non resta altro da fare che procedere con la registrazione del primo video e avventurarsi nel web. Volendo, potresti anche aprire un canale Telegram.

Grazie a Telegram avrai la possibilità di condividere in maniera rapida tutti i contenuti pubblicati sui tuoi canali social. Telegram è uno strumento che nell’ultimo periodo sta ottenendo riscontri molto importanti e, dunque, non deve essere affatto trascurato.

In alternativa, potrai creare una chat WhatsApp in cui inserire tutti i tuoi clienti più fidati che avranno l’opportunità di condividere i tuoi video sui propri canali social.

In questo modo, avrai la garanzia di ottenere una visibilità degna di nota in pochi minuti e con appena qualche clic.

Obiettivo principale di chi ha intenzione di fare concorrenza ai propri colleghi con i video online è, senza dubbio, la visibilità e riuscire ad ottimizzare le visualizzazioni appare a dir poco necessario. Ultima alternativa da non sottovalutare è la sponsorizzazione.

I social, infatti, consentono di sponsorizzare alcuni contenuti al fine di renderli visibili anche a coloro che non risultano essere presenti tra i contatti effettivi della pagina.

Investire in qualche sponsorizzata può essere un buon modo per farsi conoscere senza essere eccessivamente invadenti. Anche in questo caso, sarebbe opportuno chiedere una consulenza ad esperti del settore in modo tale da individuare il pubblico al quale rivolgersi in maniera corretta.

In alternativa, però, si ha l’opportunità anche di procedere in totale autonomia. In questo secondo caso, dovrai cercare di fare attenzione ai dettagli soprattutto al momento della scelta del pubblico al quale rivolgerti.

In merito, è bene precisare che il pubblico dovrebbe essere modificato per ogni post, tenendo conto dello specifico tema che viene trattato.

Matteo Migliore - Fondatore di LEGALDESK

Mettiti in contatto su LinkedIn

Cerchi PCT Enterprise?

LEGGI QUI

Clicca su Mi piace!


Categoria

Tecnologia



Scopri nel video come gestire al meglio il tuo studio legale

La registrazione è stata effettuata, a breve verrà verificata dallo staff.

Riceverai l'email di accesso da cui potrai scaricare LEGALDESK.

Ora verrai rediretto alla home page.